martedì 4 febbraio 2014

Pizzette da buffet con lievito madre

Queste uggiose giornate di pioggia battente non sarebbero proprio la stagione ideale per un buffet o una scampagnata all'aperto, ma queste pizzette si prestano benissimo ad essere servite anche come stuzzichino ad un aperitivo o per accompagnare un antipasto. Tant'è che nei giorni scorsi la mia cara amica Anna mi ha chiesto la ricetta, e così ho colto l'occasione per pubblicarla e condividerla con tutti coloro che vorranno cimentarsi con questa preparazione tanto semplice quanto gustosa! Ho preso spunto dalla ricetta che ho trovato da Pazza per il dolce: rispetto all'originale ho sostituito lo strutto con il più comune burro nell'impasto, ho modificato tipo e tempistiche di lievitazione ed ho variato la procedura di stesura e taglio, per ottenere delle pizzette più regolari e meno gonfie. 




INGREDIENTI
(per 40 pizzette di 4-5 cm diametro)

Per l'impasto:
- 300 gr. farina Manitoba
- 75 gr. farina 00
- 125 gr. lievito madre solido rinfrescato
- 10 gr. sale ( 1 cucchiaio raso )
- 50 gr. burro
- 25 gr. zucchero
- 150 ml acqua

Per il condimento:
- 400 ml passata di pomodoro
- sale q.b.
- olio evo q.b.
- origano a piacere
- 2 mozzarelle

In una ciotola capiente ho sciolto il lievito madre nell'acqua e zucchero fino ad ottenere un composto senza grumi; ho poi aggiunto le farine ed ho iniziato ad impastare con le mani fino ad ottenere una palla compatta ed omogenea. Ho infine incorporato poco alla volta il burro ( morbido ma non sciolto ) fino al suo completo assorbimento e, da ultimo, ho aggiunto il sale impastando ancora qualche minuto per distribuirlo uniformemente. Ho riposto l'impasto in una ciotola coperta con pellicola trasparente e l'ho messa a lievitare in un luogo caldo ( forno preriscaldato a 35° e spento ) fino al raddoppio, circa 5-6- ore. Per comodità di tempi ho provato anche a preparare l'impasto la sera e riporlo a lievitare in frigo per la notte, togliendolo al mattino e lasciandolo ambientare un paio d'ore a temperatura ambiente: il risultato finale è lo stesso, se vi servono per mezzogiorno è più comodo quest'ultimo metodo, se invece volete prepararle per la sera sarà più adeguato il primo. Sulla spianatoia infarinata ho steso l'impasto in un rettangolo ad uno spessore 5 mm e, con l'aiuto di un coppapasta ( se non lo avete potete usare anche il bordo di un bicchiere infarinato ) ho ritagliato dei dischetti di diam. 4-5 cm. Con gli avanzi ho formato una nuova palla di impasto che ho nuovamente steso e ritagliato, ripetendo questa operazione fino al completo esaurimento della pasta. Ho messo le pizzette su due teglie ricoperte di carta forno pennellata d'olio evo ed ho riposto il tutto a lievitare per un'altra ora e mezzo circa. Nel frattempo ho tagliato a piccoli cubetti la mozzarella, l'ho messa a scolare in un contenitore forato per eliminare l'acqua in eccesso, ed ho preparato la salsa di pomodoro. Generalmente faccio soffriggere l'olio in una padella antiaderente, vi verso la passata e la faccio restringere leggermente per qualche minuto, regolo di sale, spengo ed aggiungo l'origano, ma per questa ricetta ho semplicemente unito tutti gli ingredienti a freddo: la cottura in forno è sufficiente per cuocere la modica quantità di pomodoro presente su ogni pizzetta. Mentre farcivo le pizzette ho preriscaldato il forno statico a 225°, e, una volta raggiunta la temperatura, ho infornato una teglia alla volta nel ripiano centrale per circa 15 minuti. La cottura dopo i primi 10 minuti va comunque tenuta sotto controllo, perchè superare il confine tra cotto e bruciato è una questione di secondi! Sono buonissime appena sfornate, se non vengono mangiate subito è meglio passarle in forno per qualche minuto per intiepidirle leggermente prima di servirle. Sembrano tante, ma vi assicuro che una tira l'altra, e finiranno in un batter d'occhio! Se la quantità vi sembra esagerata per l'occasione, potete dimezzare le dosi ottenendo così circa 20 pizzette; in alternativa è comunque possibile congelare parte delle pizzette appena raffreddate, e, al momento dell'utilizzo, lasciarle scongelare a temperatura ambiente e scaldarle in forno per qualche minuto: saranno buone come appena sfornate! Buona cucina a tutti

Stagione:







Difficoltà:





Tempo di esecuzione:
9 ore compresa lievitazione

Per preparare questa ricetta ti potrebbero essere utili:



Posta un commento

Printfriendly

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...