domenica 20 ottobre 2013

Torta m&m's a due piani decorata con mmf

Non poteva esserci occasione migliore di un doppio compleanno in famiglia per sperimentare la moda culinaria del momento: il cake design! Da qualche tempo spopolano in tv programmi dedicati alla realizzazione di torte decorate, ma fino a qualche mese fa ho sempre pensato che non fosse cosa per me: serviva tempo, pazienza, adeguati strumenti ed una manualità che credevo sinceramente di non possedere. La voglia di provare era sempre più forte, finchè, dopo essermi documentata per benino, ho deciso di buttarmi in questa nuova avventura, e questo è il mio primo lavoro, di cui sono davvero molto orgogliosa! Per realizzarlo ho preso spunto dal blog di Antonella: si tratta di una torta moretta a due piani ricoperta e decorata con marshmallow fondant (mmf) e m&m's.


Ingredienti:
Per la torta diam. 28
- 300 gr zucchero
- 300 gr farina 00
- 6 uova
- 100 ml olio di semi
- 200 ml latte
- 90 gr cacao amaro
- 1 pizzico di sale
-1 bustina e1/2 lievito per dolci

Per la torta diam. 18
- 150gr zucchero
- 150gr farina 00
- 3 uova
- 50ml olio di semi
-100ml latte
- 50gr cacao amaro
-1 pizzico di sale
-1 bustina di lievito per dolci

Per la crema al latte
- 400 ml. di latte
- 4 cucchiai di zucchero
- 4 cucchiai di farina (rasi)
- 400 ml panna da montare vegetale zuccherata (2 confezioni)
- cacao solubile a piacere
-1 bustina di vanillina

Per copertura e decorazione
- 3 panetti di mmf come da ricetta base
- coloranti alimentari in gel
- 200 ml panna vegetale zuccherata (1 confezione )
- zucchero a velo q.b. 
- 2 confezioni di M&M's

Ciò che più si addice al mio modo di cucinare è la preparazione a fasi, e questa è una ricetta che ne prevede parecchie...è sì lunga, ma è possibile avere una certa flessibilità sui tempi, cosa che non guasta quando ci si deve ritagliare i minuti per ogni cosa! Come sempre il mio obiettivo è di preparare in casa quanto più possibile, e così ho iniziato dalla copertura: il mmf può essere acquistato già pronto e colorato, ma che soddisfazione c'è?Fortunatamente tale impasto si conserva in credenza anche per settimane avvolto nella pellicola trasparente, e così ho potuto prepararlo con largo anticipo.

Una volta pronta la pasta mi sono dedicata alla realizzazione delle decorazioni. Nei negozi specializzati si trovano un sacco di strumentini e forme prestampate, ma nonostante la tentazione di acquistarne in abbondanza fosse fortissima ho deciso di comprare solo lo stretto indispensabile: un kit base con 6 utensili per tagliare e arrotondare i bordi per quanto riguarda i decori, ed un mattarello liscio e lungo ed una spatola lisciante per la copertura della torta. Gli strumenti fondamentali sono le mani, con cui è possibile modellare qualsiasi forma, la fantasia, e tanta tanta pazienza! Per cominciare ho separato il panetto in frazioni più piccole ed, aggiungendo poco colorante alla volta, ho creato le paste con diverse tonalità: blu e giallo per il corpo e le rifiniture dei due personaggi, nero per bocca, pupille e sopracciglia, rosso per la lingua e panna per le braccia. Ho poi iniziato a modellare partendo dal corpo: ho appiattito una pallina di impasto delle dimensioni di una pallina da golf e l'ho rifinita fino ad ottenere un cilindro allungato alto circa 8 cm e di spessore 1 cm. Utilizzando il bianco ( che non ho colorato, basta l'impasto base ), ho steso la pasta allo spessore di 1 mm ed aiutandomi con il bisturi ho sagomato gli occhi. Una volta decisa la posizione li ho incollati sul corpo bagnandoli leggermente sotto con dell'acqua, che funge da collante. In commercio esiste anche la colla alimentare, ma per decorazioni in due dimensioni pennellare la decorazione con un velo d'acqua è più che sufficiente; nel caso invece di decorazioni tridimensionali, se sono particolarmente pesanti basta sciogliere un po'di mmf in poca acqua ed utilizzare tale composto quale collante. Con lo stesso metodo ho sagomato ed incollato prima l'interno dell'occhio nero e poi il riflesso di luce bianco. Ho poi creato le palpebre blu sempre ritagliando l'impasto, e per rifinire il tutto ho contornato gli occhi con un cilindro di pasta blu molto sottile ottenuto sfregando la pasta tra le mani fino a raggiungere un diametro di 2 mm. Proseguendo ho sagomato la bocca con il nero, l'ho rifinita con un cilindro blu molto sottile ed ho terminato posizionando la lingua. Ho poi creato le sopracciglia nere, modellando con le mani un impasto più spesso ( 3-4 mm): qui la fase di incollaggio è un po'più delicata, perché il peso della decorazione è maggiore, ma con la sola acqua si riesce tranquillamente a fissare il tutto in maniera stabile. Le braccia sono state ricavate da un cilindro color panna di diametro 4mm lungo 7 cm e diviso poi a metà: un'estremitá è stata incollata al corpo utilizzando acqua e mmf (l'acqua da sola non era sufficiente), all'altra è stato incollata prima una pallina di 4 mm precedentemente schiacciata (la base del guanto) e poi la mano, costituita da una pallina più grande (7-8mm) schiacciata e poi tagliata con il bisturi per creare le singole dita. Ho poi preparato due dischetti di pasta alti circa 5mm infilzati in due bastoncini, sui quali ho applicato gli anni dei festeggiati. Anche numeri e lettere sono disponibili da acquistare, ma con un po'di pazienza in più si riescono tranquillamente a fare a mano, senza dover ricorrere allo stampino. Una volta assemblate, ho conservato le decorazioni in una scatola di latta fino al loro definitivo posizionamento sulla torta.

Il giorno prima del compleanno mi sono dedicata alla preparazione delle due torte e della farcia, e, data la mole di lavoro, ho deciso di utilizzare Bimby sia per gli impasti che per la crema. Per quanto riguarda le torte il procedimento è identico, cambia solo la proporzione degli ingredienti. A proposito, mi sono servita di un comodissimo convertitore, che potete scaricare cliccando qui, che permette di adattare gli ingredienti al diverso diametro della torta preparare, riproporzionandoli anche per l'utilizzo di tortiere rettangolari. La ricetta originale prevedeva la preparazione di due basi diam. 28 e 2 basi diam. 22. Io ho preferito creare invece una sola base diam. 28 inserendovi le dosi per una torta da diam. 30, ed una sola base diam. 18 inserendovi le dosi per una torta diam. 22: ovviamente non vengono alte come due basi sovrapposte, ma si raggiunge un giusto compromesso tra l'altezza raggiunta ed il tempo di preparazione! Per prima cosa ho foderato le teglie di carta forno e le ho messe in frigo: ciò permette alla torta di staccarsi con molta più facilità dai bordi, me l'hanno consigliato quando ho acquistato la tortiera, e devo dire che funziona! Anche se gli impasti erano uguali ho preferito prepararli separatamente con la medesima procedura: dopo aver tritato lo zucchero 10 sec. vel Turbo, ho inserito tutti gli altri ingredienti 30 sec. vel. 7, ho versato il composto nella teglia ed ho cotto in forno preriscaldato a 150 per 30 minuti, a 160 per 15 minuti ed a 175 i restanti 15 minuti per un totale di un'ora. Ho infornato le torte una alla volta, per evitare incidenti di cottura, e, dopo averle sfornate entrambe, le ho lasciate raffreddare completamente.

Mentre le torte raffreddavano ho preparato la crema al latte: ho inserito nel Bimby la farina, lo zucchero, la vanillina ed il cacao solubile ed ho polverizzato 20 sec. vel.10 , ho aggiunto il latte e cotto il tutto 8 min 90 gradi vel.4. A parte ho montato la panna vegetale con uno sbattitore elettrico, e, quando la crema al latte si è completamente raffreddata, l'ho aggiunta delicatamente con un movimento dal basso verso l'alto per evitare che si afflosciasse. Una volta fredde, con l'aiuto di un coltello ho tagliato le torte in quattro strati: il numero di strati dipende da quanto viene alta la torta, l'importante è che siano alti almeno 1 - 1,5 cm, in modo da poterli spostare senza che si sfaldino, e che l'altezza sia tendenzialmente la stessa per tutti.

Per la torta grande ho utilizzato un vassoio di cartone rivestito con carta alluminio, per quella da posizionare sopra un piatto di carta più leggero ritagliato a misura. Questa operazione va fatta prima di iniziare a farcire, perché quando farciamo dobbiamo già posizionare gli strati sul supporto definitivo. Ho posizionato il primo strato e con un pennello ho bagnato la superficie con un'emulsione di latte e cacao appena tiepido: ho ricoperto il tutto con un abbondante (ma non troppo) strato di crema, ed ho sovrapposto il secondo disco. Ho proseguito in questo ordine fino al penultimo strato, che ho ricoperto con l'ultimo disco; per dare alla torta una forma più regolare utilizzo sempre come ultimo strato il fondo della torta rovesciato, sembra una banalità ma la torta in questo modo migliora notevolmente il suo aspetto! Ho montato un'altra confezione di panna montata e l'ho utilizzata per ricoprire le torte. Questa fase è importantissima per la riuscita della copertura: ho posizionato il vassoio con la torta su un piatto girevole ed ho steso aiutandomi con una spatola uno strato molto sottile, ripassando più volte per renderlo uniforme. Terminata questa operazione ho riposto le due torte in frigo fino al giorno successivo, in cui è avvenuta la delicata fase dell'assemblaggio e decorazione finale della torta.

Ho iniziato dalla copertura della torta più grande: sul tavolo ho versato una spolverata di zucchero a velo ed ho iniziato a lavorare il secondo panetto fino a renderlo malleabile, poi ho versato qualche goccia di colorante blu ed ho continuato ad impastare fino ad ottenere una colorazione omogenea. Una volta che la pasta si è ben ammorbidita ho iniziato a stenderla con l'aiuto del mattarello liscio ad uno spessore di 2 mm, cercando di mantenere una forma quanto più possibile circolare. Bisogna in questa fase prestare particolare attenzione alla dimensione, perché per ricoprire la torta va calcolato un diametro maggiore: io ho steso fino a raggiungere il diametro di 48 cm ( 28 la base, 14 per i due lati più 6 cm di tolleranza ). Una volta raggiunta la dimensione desiderata ho arrotolato la parte inferiore della pasta per una paio di giri sul mattarello, l'ho sollevata e l'ho posizionata velocemente sulla torta, che avevo precedentemente messo sul piatto girevole ( è possibile anche non utilizzarlo, ma diventa tutto più macchinoso...). Prima con le mani e poi con l'apposita spatola lisciante ho iniziato a massaggiare la superficie della torta, cercando di dare la massima omogeneità alla copertura. La parte più delicata è la copertura verticale: bisogna agire molto lentamente, aiutandosi anche con le mani, per evitare la formazione di pieghe. Terminata questa operazione ho ritagliato con un coltello la copertura in eccesso ed ho rifinito il tutto con la spatola. Nell'area in cui va posizionata la torta più piccola ho inserito tre cannucce tagliate a filo della superficie per dare stabilità alla struttura ed evitare spiacevoli cedimenti. Ho colorato il terzo panetto di giallo ed ho seguito la medesima procedura per ricoprire la torta più piccola, ed una volta pronta l'ho delicatamente posizionata sull'altra. Ho infine incollato le due figure ( con mmf sciolto in acqua, e con un piccolo supporto di mmf dietro, perchè sono risultate pesanti ), infilato i bastoncini e decorato il perimetro di entrambe le torte con gli m&m's. È stata davvero un'impresa, ma che soddisfazione, è davvero una torta ad effetto, perfetta per un'occasione da ricordare! Buona cucina a tutti

Stagione:



Difficoltà:





Tempo di esecuzione: 10 ore (esclusa la preparazione del mmf)
3 ore per le decorazioni
5 ore per la preparazione e farcitura delle torte
2 ore per copertura ed assemblaggio finale
Posta un commento

Printfriendly

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...