martedì 2 luglio 2013

Kinder colazione più casalinga con lievito madre

Ecco un'altra delle mie ardue sfide, che mio marito mi ha suggerito più volte di abbandonare, e che, non lo nego, sembrava davvero portare ad un insuccesso. Ma sono troppo testarda per mollare senza aver tentato tutto, e, dopo aver sperimentato una ricetta trovata da Chiacchiere e Pasticci, ed averla rielaborata per utilizzo di pasta madre sulla base di alcune altre indicazioni trovate nel gruppo facebook La Pasta Madre, finalmente ce l'ho fatta! Sia il gusto della pasta che quello della crema interna sia avvicinano molto a quella che si trova in commercio, e dopo vari tentativi sono riuscita a trovare una combinazione di ingredienti che rendono la brioche particolarmente morbida.



INGREDIENTI (per 20 brioches)

Per l'impasto
- 100 gr. lievito madre solido rinfrescato
- 110 gr. di caffèlatte ( 55 gr. caffè da moka + 55 gr. latte )
- 2 tuorli 
- 90 gr. farina manitoba 
- 60 gr. farina 00 
- 50 gr. fecola di patate
- 25 gr. farina integrale 
- 50 gr. zucchero di canna 
- 45 gr burro 
- 2 cucchiai olio di semi 
- 1 cucchiaino di cacao amaro
- 2 cucchiaini di malto 
- 1 cucchiaino di sale

Per il latte condensato
- 125 gr. latte
- 140 gr. zucchero a velo
- 15 gr. burro
- 1 bustina vanillina 

Per la crema
- 120 gr. latte condensato
- 200 gr. panna vegetale zuccherata ( 1 conf. piccola)
- 1 cucchiaino caffè solubile
- 1 cucchiaino cacao amaro
- 1 cucchiaino malto

Prima di iniziare ad impastare mi sono dedicata alla preparazione del latte condensato. Premesso che è possibile acquistarlo, ho deciso di prepararlo in casa perché il tubetto che si compra una volta aperto dura un paio di settimane, e mi sembrava proprio uno spreco... In più come per tutte le cose fatte in casa ci vuole più tempo, ma sai sempre cosa c'è dentro! Pe prima cosa ho preparato lo zucchero a velo tritando nel Bimby a vel. Turbo 140 gr. di zucchero semolato. Per decorare le torte preferisco acquistarlo, ma in caso di preparazioni intermedie come questa lo zucchero a velo preparato con Bimby è un'ottima soluzione. In un pentolino ho messo il latte, il burro, lo zucchero a velo e la vanillina ed ho fatto bollire lentamente a fiamma molto bassa per circa 25 minuti finché non ha assunto una consistenza cremosa. Bisogna mantenere la fiamma bassa per evitare che attacchi o bruci, il latte è pronto quando assume una colorazione ambrata. L'ultima volta l'ho lasciato un po' troppo sul fuoco ed è diventato caramello, il sapore era buono ugualmente, l'importante che non ci sia traccia di bruciato: in quel caso è meglio buttare e rifare...Ho spento, lasciato raffreddare e riposto in un contenitore in frigo fino al successivo utilizzo. Ho iniziato poi la preparazione dell'impasto: ho sciolto il lievito nel caffelatte tiepido, vi ho aggiunto le farine, lo zucchero, l 'uovo, il cacao ed il malto ed ho iniziato prima con un cucchiaio e poi con le mani. Una volta formato l'impasto ho aggiunto il sale, ed ho iniziato ad incorporare il burro poco alla volta, avendo cura che si assorbisse completamente prima dell'inserimento successivo. Ho continuato ad impastare per circa 10 minuti fino a creare una palla lucida, che ho riposto in una ciotola coperta con pellicola e messo in forno (preriscaldato a 50 e spento) a lievitare per un paio d'ore. Ho successivamente sgonfiato l'impasto e l'ho steso su un foglio di carta forno formando un rettangolo di circa 8 mm di spessore ( ne risulta un rettangolo grande quanto un foglio A4 ). Ho trasferito il tutto in una teglia che ho ricoperto con pellicola e messo a lievitare in forno ( pre riscaldato a 50 e spento) fino al raddoppio dello spessore, circa 6-7 ore. Ho infornato a 180° preriscaldato statico per 25 minuti ed ho lasciato raffreddare completamente. Mentre la brioche raffreddava ho preparato la crema al cappuccino. Ho versato la panna vegetale nel boccale del Bimby e l'ho montata con farfalla 4 min. vel. 3-4. In una ciotola ho versato il latte condensato, vi ho aggiunto un cucchiaino di caffè solubile, uno di cacao amaro ed uno di malto e, da ultimo, ho incorporato la panna montata, con movimenti molto delicati per evitare che si smontasse. Una volta fredda ho tagliato orizzontalmente la brioche e l'ho farcita con la crema. A questo punto è possibile tagliare già le brioches singole e congelarle fino all'utilizzo, oppure, come ho fatto, conservare l'impasto intero in frigo togliendolo una mezz'ora prima di gustarlo. Questa preparazione richiede attenzione ed impegno, ma il risultato ripaga appieno, provare per credere! Buona cucina a tutti

Stagione:






Difficoltà:




Tempo di preparazione:
Inizio ore 9 - fine ore 21

Posta un commento

Printfriendly

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...