domenica 9 giugno 2013

Passatelli in brodo

Sembrerebbe una ricetta fuori stagione, ma quest'anno non solo non si vede l'estate, addirittura la primavera è latitante. Anche per questo i virus proliferano, e con un bimbo piccolo per casa tutte le malattie sono nostre...Quando la voglia di sperimentare è sotto i tacchi ci si dedica a piatti semplici e rigeneranti, ed i passatelli in brodo sono la soluzione ideale per queste situazioni! Ho provato, con risultati deludenti, parecchie versioni prima di trovare quella giusta: perchè sembra un piatto semplice, ma in realtà non lo è affatto. L'errore è sempre dietro l'angolo, e si fa presto a ritrovarsi una pappa inconsistente, con un sapore anche buono, ma davvero inguardabile! Non ho apportato sostanziali variazioni alla ricetta originale, trovata nel ricettario Bimby online: l'ho testata più volte, e visto che non si disfano sarebbe davvero un azzardo modificarla! Anche per questa ricetta serve uno strumento apposito: è uno schiacciapatate con i fori più grandi (circa 5 mm di diametro) che serve proprio per dare la forma all'impasto. Mio marito, sempre molto scettico, non accoglie mai con molto favore l'arrivo in casa di nuovi strani attrezzi, ma poi quando assaggia il piatto si deve rimangiare la parola...


INGREDIENTI ( per 4 persone )

- 125 gr. formaggio grattugiato
- 85 gr. pangrattato
- 1 cucchiaio di farina bianca
- 2 uova
- 1 noce di burro
- un pizzico di sale
- noce moscata a piacere
- 1 lt. brodo vegetale o di carne

Ho inserito nel boccale del Bimby il formaggio a pezzetti ed il pangrattato ed ho frullato il tutto per 10 sec. vel 10. Ho aggiunto le uova, il burro, il sale, la farina e la noce moscata ed ho impastato per 2 min. vel. spiga. L'impasto deve rimanere abbastanza morbido, altrimenti risulta molto difficile poi creare i passatelli. Con la spatola ho tolto l'impasto dal boccale ed ho formato due palle pronte per essere schiacciate. Ho portato a bollore il brodo, ho inserito l'impasto nell'apposito strumento e, direttamente sopra la pentola, l'ho schiacciato fino a richiuderlo completamente, creando dei cilindretti lunghi 6-7 cm. Con un coltello affilato ho poi tagliato l'impasto per staccare i passatelli, che in questo modo vanno a finire direttamente nel brodo evitando di rompersi. Ho eseguito la stessa operazione con l'altra palla di impasto, ho lasciato cuocere i passatelli per circa 3-4 minuti e li ho serviti ben caldi. La ricetta originale prevede l'utilizzo del brodo di carne: questo piatto è un'ottima soluzione per smaltire l'acqua di cottura delle verdure, quindi utilizzo sempre brodo vegetale, anche per non caricare troppo il sapore finale. La prossima volta proverò invece la versione asciutta, devo però prima pensare ad un sugo adeguato che riesca ad esaltare al massimo il gusto deciso di questo tipo di pasta, che ci ha davvero conquistati. Buona cucina a tutti!
Posta un commento

Printfriendly

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...