giovedì 24 gennaio 2013

Strudel di mele con lievito madre

E' uno dei dolci più versatili in assoluto, lo si trova ovunque in una versione diversa, e tra le infinite ricette ognuno sceglie quella che gli si addice di più. Il classico è con mele, pinoli ed uvetta: quello che prepara mia mamma è una semplicissima pasta sfoglia con ripieno delle nostre mele renette, ed è uno dei miei preferiti. Anche per quanto riguarda la pasta si spazia dalla sfoglia alla frolla con un'infinità di variazioni sul tema. La pasta che ho scelto assomiglia alla brisè, ed è preparata con gli avanzi del lievito madre non rinfrescato. Quando l'ho preparata la prima volta è stata davvero una sorpresa: impastare con il lievito madre dà sempre una grande soddisfazione, ancor più quando servendosi degli avanzi ne esce un dolce di tutto rispetto! 
.
INGREDIENTI
Per la pasta:
- 150 gr. lievito madre non rinfrescato
- 100 gr. di farina 00
- 70 gr. burro
- 1 cucchiaio di zucchero di canna

Per il ripieno:
- 4 mele 
- 100 gr. uvetta sultanina
- 3 cucchiai di zucchero di canna
- 2 cucchiai di marmellata
- pane grattugiato q.b.

Per la copertura:
- latte q.b.
- pangrattato q.b.
- zucchero di canna q.b.

Per prima cosa ho messo in ammollo l'uvetta con l'acqua, e poi ho iniziato con l'impasto: ho inserito tutti gli ingredenti nel Bimby, ho frullato 10 sec. vel 5 ed impastato 1 min. vel. Spiga. Per chi non ha il Bimby, con il lievito madre risulta molto semplice anche impastare a mano: l'importante è che il burro sia morbido così è maggiormente lavorabile. Ho tolto l'impasto, ho lavorato a mano fino a creare una palla omogenea, e  l'ho riposta in frigo in un contenitore ermetico mentre preparavo la farcitura. Ho sbucciato le mele e le ho tagliate a cubetti in una ciotola, ed ho aggiunto la marmellata (in questo caso l'ho utilizzata di Ribes, ma potete aggiungere quella che avete a disposizione). Ho scolato l'uvetta, l'ho unita al ripieno, ed ho terminato con lo zucchero ed un paio di cucchiai di pangrattato, per assorbire i liquidi in eccesso in fase di cottura. Ho infine dato una bella mescolata per rendere più omogenea la composizione del ripieno. Su un foglio di carta forno ho steso la pasta con il mattarello fino ad ottenere un rettangolo grande come la teglia e di spessore di 2-3 mm. Ho steso il ripieno al centro per tutta la lunghezza, lasciando un piccolo bordo di circa 3 cm da entrambi i lati. Ho richiuso i lati lunghi del rettangolo verso il centro, ed ho poi ripiegato su se stessi i lati corti in modo da sigillare il ripieno. Ho spennellato lo strudel con del latte e l'ho spolverato con zucchero a velo e pangrattato. In questa stagione utilizzo sempre il forno a legna: oltre ad essere un risparmio dona ai cibi un profumo ed una consistenza unici! E' più difficile mantenere la temperatura costante ed arrivare ad una cottura uniforme: bisogna sperimentare e trovare i tempi giusti. Io l'ho lasciato circa venti minuti a temperatura medio-alta (180-190) girando la teglia ogni 10 minuti: in ogni caso lo strudel è pronto quando la superficie si presenta dorata e croccante. 
Questa è una rielaborazione di una ricetta che ho trovato sul sito www.profumodilievito.net: se vi piacciono i ripieni ricchi potete provare anche quella, buona cucina a tutti!

Posta un commento

Printfriendly

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...